www.scalve.it

La lunga e affascinante storia della Valle di Scalve
Notizie, curiositÓ, aneddoti, documenti storici e foto inedite sulla Valle di Scalve
a cura di Anselmo Agoni

Introduzione Carceri di Vilminore Il problema dei lupi! Una vena d'oro al Gleno

Gli anni d'oro del turismo in Valle di Scalve

SocietÓ Operaia di Mutuo Soccorso Scalvino
Un cabreo della valle "Desiderata"
 

Le carceri di Vilminore

Il primo argomento che tratteremo in questa rubrica riguarda la ristrutturazione delle carceri di Vilminore. Queste carceri erano situate nel piano primo del Palazzo Pretorio, attuale sede della ComunitÓ Montana di Scalve. (vita al Palazzo Pretorio)
I documenti che trattano tale argomento, duplicati all'Archivio di Stato di Bergamo, sono datati 1807, in quegli anni anche la Valle era sottoposta all'amministrazione voluta da Napoleone, e ricadeva nel dipartimento del Serio. Per impedire che i detenuti parlassero fra loro da una cella all'altra, il pretore di Scalve dell'epoca certo Bellini, diede incarico al "cittadino Carlo Capitanio architetto", di studiarne la risistemazione curando soprattutto la diminuzione della superficie di porte e finestre. Dal progetto allegato si nota la suddivisione dei locali in carceri comuni, carceri secrete, abitazione del carceriere, locale per il giudice di pace e guardine. Viene riprodotto anche il bando d'appalto ed il preventivo relativo alle opere da effettuarsi.
Alcuni spunti di ricerca emergono da questi documenti: con la fine del dominio veneto e l'arrivo di Napoleone, che cosa era cambiato per la Valle? Che fine avevano fatto i privilegi che per secoli i precedenti dominatori gli avevano concesso? Se esisteva un carceriere significava che le carceri erano utilizzate se non di continuo spesso. E il giudice di pace che ruolo aveva nella vita e nell'amministrazione della giustizia scalvina? Quale potere aveva il pretore di Scalve? Vediamo come da un semplice progetto edilizio si possa innescare a ventaglio una serie di filoni di ricerca storica anche di un certo interesse e fascino che meriterebbero di essere approfonditi

Zoom

Zoom

Zoom

Zoom

Copyright www.scalve.it