Clicca

PERCORSI E VISITE CONSIGLIATE PER CONOSCERE LA VALLE DI SCALVE
a cura di Maurilio Grassi

Introduzione

Le alluvioni hanno una storia antica
L'antica piana di fondovalle
La frana "Pasquai"
Mi piego e a volte mi spezzo
Libri di pietra
L'ingegneria naturalistica avanza
Anche il ghiaccio ha fatto la sua parte
L'architettura delle montagne
Del ferro e del fuoco
La storia del pianeta registrata nella pietra
Il ciclo dell'acqua
Il suolo sotto i piedi
Riserva Boschi del Giovetto

L'architettura delle montagne (9)

Deformazioni a pieghe nel Calcare di Prezzo

In questo tratto della strada, la formazione del Calcare di Prezzo rappresentata da un calcare marnoso di colore nero, disposto in strati di spessore variabile da 5 a 20 cm.
Agli strati di calcare si intercalano degli straterelli di marne nere dello spessore di 0,5 - 2 cm. Dentro gli strati calcarei si osservano delle sottili liste di selce di colore grigio scuro o nero.
Gli strati della roccia creano delle pieghe della dimensione di qualche metro e con forma simile alla lettera "Z". Queste pieghe testimoniano le intense deformazioni che le rocce hanno subito durante la formazione della catena alpina.
Altre pieghe di dimensioni maggiori, fino a qualche decina di metri, si possono osservare lungo la strada che da Dezzo porta a Paline, poco oltre il ponte sul torrente Dezzo.

La selce non un elemento caratteristico della formazione del Calcare di Prezzo, mentre lo per la formazione del Calcare di Buchenstein, deposto sul fondo del mare subito dopo il Calcare di Prezzo e risale a circa 235 milioni d'anni fa.
Il Calcare di Buchestein si pu osservare vicino alla chiesa d'Azzone o lungo la strada statale 294, a valle del bivio per Paline, in corrispondenza della seconda curva a destra, subito prima del tratto in cui la parete rocciosa coperta da reti di protezione. La formazione del calcare di Buchenstein costituita da strati di calcare e di calcare debolmente marnoso, di colore grigio scuro o nero, in strati di spessore variabile da 10 a 30 cm. Gli strati calcarei sono separati tra loro, da sottili straterelli di marne argillose nere, dello spessore non superiore a 2 -3 cm. All'interno degli strati calcarei presente la selce, in liste o noduli, di colore nero o grigio scuro. Le liste sono delle bande allungate, con spessore variabile da pochi mm fino a 3 cm. I noduli sono, in genere, di forma allungata con spessore fino a 4-5 cm.
Un carattere tipico del Calcare di Buchestein l'aspetto "bernoccoluto" degli strati calcarei che, seguendo la disposizione dei noduli, assumono una forma irregolare con continui ispessimenti ed assottigliamenti. (Foto 22) (Foto 23) (Foto 24)

Glossario

Le tre tipiche posizioni degli strati rocciosi. Qui gli strati sono costituiti alternativamente da rocce compatte (es. calcari) e da rocce friabili (es. scisti argillosi, marne). Il diverso grado di compattezza determina un'azione selettiva da parte degli agenti atmosferici.

programmazione: www.scalve.it