Clicca

PERCORSI E VISITE CONSIGLIATE PER CONOSCERE LA VALLE DI SCALVE
a cura di Maurilio Grassi

Introduzione

Le alluvioni hanno una storia antica
L'antica piana di fondovalle
La frana "Pasquai"
Mi piego …e a volte mi spezzo
Libri di pietra
L'ingegneria naturalistica avanza
Anche il ghiaccio ha fatto la sua parte
L'architettura delle montagne
Del ferro e del fuoco
La storia del pianeta registrata nella pietra
Il ciclo dell'acqua
Il suolo sotto i piedi
Riserva Boschi del Giovetto

Libri di pietra (6)

Formazione del Calcare di Prezzo

Le rocce presenti in questo tratto del sentiero appartengono alla formazione del Calcare di Prezzo. Il Calcare di Prezzo è formato da strati di calcari marnosi neri alternati a strati di marne nere sottilmente laminate.
Ogni strato di marna è formato da tanti livelli sottili, anche meno di un millimetro, saldati fra loro.
La parete rocciosa posta in prossimità della cascina, è costituita dal Calcare di Prezzo nel suo aspetto tipico, con strati di calcare dello spessore di circa 10-30 cm, intercalati a strati di marne, dello spessore variabile da 15 a 20 cm. circa.
Poco più avanti il Calcare di Prezzo è rappresentato prevalentemente da marne sottilmente laminate che si scagliano facilmente in piccole lamelle. In questa zona la roccia è nuda, priva di vegetazione, a causa della facilità con cui le marne si degradano.
Nella roccia si osservano anche delle vene bianche di calcite (carbonato di calcio puro): queste vene si sono formate in seguito alle deformazioni che le rocce hanno subito durante la formazione della catena alpina, quando la forte pressione ha provocato la ricristallizzazione del calcare in bianchi cristalli di calcite.
La formazione del Calcare di Prezzo è generalmente ricca di fossili: contiene soprattutto ammoniti (Paraceratites) e lamellibranchi (Daonella). In questa zona la formazione non è particolarmente fossilifera, ma osservando con pazienza gli strati calcarei si possono individuare le ammoniti. Le marne sono rocce poco permeabili e tendono ad impedire l'infiltrazione delle acque superficiali ed a portare in affioramento le acque sotterranee: è per questo motivo che in questo strato, lungo la strada, si osservano numerose zone d'affioramento d'acqua. (Foto 14)

La formazione del Calcare di Prezzo è costituita da rocce formatesi, circa 240 milioni d'anni fa, sul fondo di un mare relativamente profondo e con un fondale in condizioni di scarsa ossigenazione.
La mancanza d'ossigeno ha favorito la conservazione della sostanza organica, derivante dalle parti molli degli organismi morti, alla quale si deve principalmente la colorazione nera della roccia. (Foto 15) (Foto 16)

Glossario

Marne: rocce d'origine marina formate da una mescolanza di carbonato di calcio e d'argille. Il carbonato di calcio e le argille possono essere mescolati in tutte le proporzioni: se prevale il carbonato di calcio, si parla di calcari marnosi; se prevalgono le argille, si parla di marne argillose.
Le marne sono in genere, organizzate in strati molto sottili, con spessore anche inferiore al millimetro. A volte gli strati sottili possono saldarsi tra loro e formare degli strati spessi fino a 1 o 2 metri. Un aspetto caratteristico delle marne è d'essere tenere e sfaldabili, tanto che si possono sbriciolare facilmente con le mani. Le marne hanno, in genere, un colore variabile da grigio a nero oppure possono essere rosse o verdi e la loro colorazione deriva dalle stesse sostanze che danno colore ai calcari; anche le argille sono, infatti, di colore bianco quando sono pure.
Il carbonato di calcio, che forma i calcari e le marne, proviene principalmente dall'acqua di mare, mentre le argille, arrivano al mare, trasportate dai fiumi, e derivano dall'alterazione e dalla disgregazione di rocce che stanno sulla terraferma. La presenza di calcari indica, pertanto, un mare dove il materiale che si deposita sul fondo proviene dal mare stesso.La presenza d'argilla indica, invece, un mare dove si deposita soprattutto materiale che proviene dalla terraferma, mentre la presenza di marne, indica condizioni intermedie. (Foto 17)

programmazione: www.scalve.it