www.scalve.it

PASSEGGIATE, ESCURSIONI E ARRAMPICATE

   

Arrampicata al Cimon della Bagozza

La passeggiata di Ortensia Bettineschi (1924)

La strada verde

Arrampicata parete nord della Presolana

Passeggiata al Passo di Belviso

Itinerari a cura de IL CABREO Cascate di ghiaccio
Passeggiata al Pizzo Tornello

Escursioni in Val di Lozio

Piccolo corso di topografia e orientamento
I rifugi della Valle di Scalve Nuove vie di arrampicata sulla Presolana I sentieri della Valle di Scalve

Lago di Varro - Pizzo Tornello
di Andrea Capitanio

LocalitÓ di partenza: Vilminore di Scalve
Dislivello: circa 1640 m
Tempo indicativo salita 4 ore 30'
Periodo consigliato: da Maggio a Ottobre
Cartina
Equipaggiamento per un'escursione

Gita di grande soddisfazione, anche se un po’ faticosa, in quanto dalla vetta del Tornello lo sguardo spazia a 360░ sulle principali vette delle Alpi Orobie e delle Alpi Retiche, inoltre permette di ammirare i laghi di Varro e di Cornalta incastonati sotto le pendici meridionali del Pizzo Tornello.

Salita:
Da Vilminore di Scalve si segue la strada provinciale che conduce a Vilmaggiore. Attraversato il ponte sul torrente Tino, immediatamente a destra, c'Ŕ un piazzale dove parcheggiare l'automobile. Di fronte al parcheggio, nei pressi di una casa una volta adibita a mulino, inizia il sentiero n░ 412 che risale interamente la Valle del Tino. Dopo circa 10 minuti di cammino si incrocia la traccia di sentiero che attraversando il torrente porta alla baita Trena, lo si lascia sulla propria sinistra e seguendo i segnavia si raggiunge una radura nei pressi della quale sbocca il sentiero che proviene dalla chiesa di Vilmaggiore. Il sentiero ora si snoda attraverso il bosco sino a che una volta superata una presa dell'acquedotto comunale si perviene ai ruderi della baita Cassinetti (1719).
Si continua a salire nel vallone fiancheggiando per alcuni tratti il torrente, lo si attraversa e arriva ad un grosso ometto di pietra, ora in circa 10 minuti di cammino si raggiunge il lago di Varro (2236).
Si segue il sentiero ben segnato che prima attraversa la vasta conca sotto il Tornello e quindi per ripido ed instabile canale raggiunge la sella posta tra il Pizzo Tornone e lo stesso Tornello, si prosegue ora in direzione nord sino a che si arriva alla croce di Vetta (2687). Si ritorna quindi al lago di Varro e dirigendosi in direzione sud-ovest per tracce di sentiero si arriva al lago di Cornalta (2181). Ci si abbassa leggermente e sempre per tracce di sentiero si raggiunge la baita di Varro, recentemente ristrutturata dalla Sottosezione CAI Pukaiyrka '81 di Colere, e quindi si attraversa la Valle e ci si ritrova sul sentiero di salita, che si segue per il ritorno al Ponte sul Tino.