"E' sortita bellissima"
Lazzaro Bendotti, fotografo
di Angelo Bendotti

Bendotti Lazzaro figlio di Bendotti Giovanni fu Giacomo della famiglia "Mandrilì" e di Lazzaroni Giovanna della famiglia "Bete". Nato il 25 Luglio 1875, quarto di dieci fratelli di cui sei morti in tenera età.
All'età di 18 anni intraprese il mestiere di rivenditore di mercerie in valle e smise nel 1898 ed emigrò in Svizzera col fratello in cerca di lavoro e vi rimase fino al 1901 quando a causa di un infortunio sul lavoro dovette rimpatriare. Nel 1918 il 28 settembre si sposò con Belingheri Maria di anni 22 famiglia "Falacc".
Nacquero 7 figli, 5 femmine, 2 maschi. Nel 1925 emigrò nuovamente per la Svizzera per la costruzione di una diga. Nel 1928 lavorò per la costruzione di un pozzo alla Cantoniera della Presolana. Nel 1930 ripartì per la Svizzera dove dopo due giorni ebbe la tragica notizia della morte della figlia Adele di anni due e mezzo, caduta in una pentola di acqua bollente. Negli anni successivi non potendo più emigrare dedicò il suo tempo alla fotografia sua passione fin da giovane, cercando così di tirare avanti la famiglia, fino al giorno della sua morte avvenuta a Colere il 10 aprile 1941.

(Tratto dal libro "Da Collere a Colere" a cura di Angelo Bendotti - Amministrazione Comunale di Colere - Associazione editoriale: Il Filo di Arianna)

Queste foto sono la stampa a contatto delle lastre originali di Lazzaro Bendotti. Si ringrazia la signora Giovanna Belingheri, proprietaria degli originali, per aver autorizzato la pubblicazione.

www.scalve.it